Shigellosi (o dissenteria bacillare)

Sighellosi
Batterio della Sighellosi.

La sighellosi è un infezione acuta, limitata, del tratto intestinale, caratterizzata da diarrea, febbre e dolore addominale; viene anche chiamata dissenteria bacillare.
Il microrganismo che causa la sighellosi è la shigella della famiglia degli enterobatteri che hanno varie specie, le più importanti delle quali sono: la Shigella flexneri, la Shigella sonnei e la Shigella leoydii. Microbiologicamente vengono caratterizzate dalla loro immobilità, non sono capsulate, Gram-negativi ed aerobi anaerobi facoltativi, cioè vivono con o senza la presenza di una fonte di ossigeno. Vengono ancora suddivise in sottogruppi A, B, C, D, a seconda della loro caratteristica biochimica ed antigena.
Il loro habitat naturale è il tratto gastroenterico dei primati. L’infezione viene maggiormente per contatto diretto fra persona e persona, specialmente con i suoi escrementi.
Il decorso della sighellosi o dissenteria bacillare è breve e si risolve nel giro di 4 giorni; la temperatura corporea diminuisce, ma può persistere il dolore.
La diagnosi si basa, oltre che sulla manifestazione clinica, su esami di laboratorio, quali l’esame caprologico (cultura delle feci), e sugli esami sierologici.
La terapia-base è alla sostituzione delle perdite di liquidi e di elettroliti che avviene con la diarrea. La terapia antibiotica giova solo per abbreviare il decorso e viene attuata facendo ricorso ai sulfamidici. Bisogna rivolgere una particolare attenzione alla prevenzione, mantenendo sempre un’igiene adeguata.